INTELLIGENZA

INTELLIGENZA DELLE SPECIE

Mi domando se sia giusto sostenere che l’uomo sia per definizione il più intelligente del pianeta. Penso piuttosto che l’uomo, essendo dotato di certe caratteristiche e volontà, tra cui il desiderio di competere e di dominare sul prossimo, abbia stabilito che fosse così. Di fatto, la scienza ha sempre cercato di studiare le altre specie animali, in cerca di segnali per affermare eventualmente che l’una o l’altra specie fosse più intelligente di quanto l’uomo si aspetterebbe. Il giudizio, quindi, è sempre il nostro, e non verrà mai detto che una specie sia, un giorno, ritenuta più intelligente dell’uomo stesso. Il fatto è che non desideriamo, in fondo, realmente saperlo, e gli esperimenti che conduciamo mirano a comprendere se il cervello di altri sia in rapporto più grande del nostro, se essi assumono comportamenti simili ai nostri, se possono avere dei sentimenti che ricordino i nostri. Cioè: noi siamo il punto d’arrivo, e semmai le altre specie possono dimostrare di essere meritevoli di somigliarci. Non siamo proprio capaci di prendere solo atto che le altre specie abbiano la loro straordinaria intelligenza e le loro straordinarie abilità, e sentimenti, a prescindere da qualunque somiglianza! Noi dobbiamo classificare tutto, stabilire una gerarchia su tutto, quelli di serie A e quelli di serie B. Deve essere proprio una malattia che ci appartiene. Del resto, tanto abbiamo deciso che le altre specie siano per noi cibo, forza lavoro, gioco. Ma se, invece, esistessero altre forme di intelligenza, altri sentimenti a noi sconosciuti, comportamenti che l’uomo non sarebbe in grado di intraprendere e che non è in grado di studiare nell’altro? L’umanità ha un certo livello medio di intelligenza, ma il livello di alcuni è molto al disotto della media; essendo al disotto della media, è anche al disotto dell’intelligenza di altre specie, per ciò che già ci è noto. Chiunque di noi conosce almeno una persona di una stupidità disarmante, mentre in natura nessun animale è mai stupido. Sempre che ‘stupido’ sia il termine corretto. Ma l’uomo ritiene stupidi tutti quegli esseri che non hanno la sua forma. Ed è pensando così che egli stesso diviene stupido, non alzando lo sguardo da se stesso e con la solita presunzione che le altre specie non hanno.

 

 

2 risposte a "INTELLIGENZA"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.